Assemblea Regionale 2014 Candidati

Postato in Assemblea Regionale

 

RICORDANDO IL PIEMONTE! 


Il destino mi ha portato questo fine settimana in Piemonte, ed è con gioia che vi racconto …. 

Alla sera ho partecipato, assieme a Mauro Mellano ex SR, con Francesco Bosticardo CN, e Renato Fasoli Incarico dell’esecutivo alla celebrazione del rinnovo della promessa di Mariangela AS che ha fatto il suo ingresso nella comunità di Rivoli “Stella Polare”. 
Della serata ricordo: una celebrazione ricca di segni, le calde parole di Don Mauro, le lacrime di commozione dei presenti, il sorriso di Mariangela che irradiava la cappella, un messaggio che conservo nel taschino della camicia con scritto: 

“Un rito è quello che fa un giorno diverso dagli altri, un’ora dalle altre ore” 

L’espressione della vita democratica di questa comunità, con l’elezione di Filomena la nuova Magister. Un cena in stile scout, dove qualcuno come di consueto porta qualcosa e non si finisce più di mangiare! 
Questa è la vita semplice ma fondamentale delle nostre comunità, “perle preziose” del nostro movimento. 

Alla domenica, la pioggia non ha fermato l’entusiasmo dei partecipanti accorsi per l’assemblea elettiva del nuovo Segretario e, anche se la differenza è stata per un solo voto, tra Gioacchino nuovo SR e Maria Grazia (chiamata subito alla Vice Segreteria), ho visto veramente la disponibilità di due persone, che si sono messe al servizio della Regione a prescindere dal consenso, in atteggiamenti di affetto e di stima, così come dovrebbe sempre essere. Grazie della testimonianza! 

Dalla  relazione di fine mandato di Mauro, ricordo quelle attività che hanno caratterizzato in modo forte la Regione Piemonte, dando un valore aggiunto in talune circostanze anche al nazionale: 

La raccolta dei tappi in plastica in collaborazione con il centro della Mondialità di Livorno che provvede alla costruzione di pozzi in Tanzania, impresa ormai consolidata da anni e che coinvolge un grande numero di “raccoglitori” La “Via Francigena” un’impresa che vede coinvolti numerosi a.s. piemontesi sia in qualità di pellegrini nonchè di organizzatori e che proprio in questi giorni è arrivato un gruppo di 30 persone è arrivato a Bari “Tengo al Togo” il progetto voluto di Ciro ed Anna, che sostiene un centro sanitario, nonché il  progetto per la realizzazione di un’aula informatica e fornitura di banchi per le scuole. 

Piccole cose … solo per ricordare alcune attività di una Regione, ricca di storia e di tradizione scout. 

E poi tutti a messa dall’AR don Mauro Petrarulo, con l’omelia incentrata sul mistero d’amore della Trinità: “Celebrare non vuol dire solo assolvere un rito – ha rimarcato don Mauro – bensì far festa accogliendo, 
condividendo in amicizia e contemplando come comunità l’amore infinito di Dio. 

In Lui riponiamo la nostra fiducia, affidiamo la nostra vita”. 

Ritorno… “ristorata” dall’affetto, dall’accoglienza, dalla generosità di questa Regione. 

Grazie Piemonte! 

Sonia

 

L'Universo visto dagli Angeli

Come raggiungerci...

 

 Filmato

LE CANDIDATURE

Eccomi: provo a scrivere qualche riga per proporre la mia candidatura. Confesso che è la prima volta che mi capita, non ho mai dovuto nemmeno scrivere un curriculum per richiesta di impiego: sono entrata alla Bollati Boringhieri editore 40 fa circa ed ho terminato la mia vita lavorativa a fine 2013, sempre nello stesso posto.

Ho 60 anni, ho incontrato lo scautismo a 16 ,su invito dell’assistente del Rivoli 1 di allora, Don Giacomo De Michelis, ancora nell’ASCI prima come Bagheera,  poi, dopo aver frequentato il campo scuola di primo tempo a Rio dell’Oy, come Akela. Infine con l’arrivo della coeducazione mi hanno chiesto di fare la capo fuoco. In quell’epoca si sono creati legami che durano ancora sia con lo scoutismo sia con le persone. Per questo motivo i nostri figli sono scout e ancora quando, ormai quindici anni fa, hanno proposto a Giandomenico e a me di far parte di una Comunità Masci abbiamo aderito con entusiasmo.

Nella comunità ho trovato la dimensione e gli strumenti per continuare a fare strada.

Come ho già detto altre volte non era nei miei programmi candidarmi alla Segreteria Regionale, ma poiché alcuni AS della regione me lo hanno chiesto, sono andata a leggere attentamente ciò che recita lo Statuto del Masci ed il nostro regolamento regionale,

  il Segretario Regionale ha la rappresentanza

ufficiale del Movimento a livello regionale, ne coordina le attività nell’ambito delle competenze

regionali ed assicura il collegamento tra le Comunità della Regione e gli organismi nazionali.

 Poi  ho consultato mio marito, la mia comunità, qualche amico. Tutti mi hanno incoraggiato e, ripensando alla bella avventura appena conclusa dell’assemblea nazionale che ci ha visti in molti uniti a servizio del movimento,  ho deciso di propormi per questo nuovo gioco.

 Il mio proposito è di mettermi a servizio , con la consapevolezza che da soli non si va da nessuna parte. Dunque mi piacerebbe replicare l’esperienza vissuta per l’assemblea, creare una bella  squadra,

 ( segreteria, comitato esecutivo, il nome ha poca importanza) con la quale portare avanti un progetto condiviso che prosegua il cammino della regione, integrandolo con i nuovi percorsi che via via si presenteranno.

 Per riprendere il tema della Giornata dello Spirito, cercherò  di  Avere cura di voi ed insieme potremmo fare una buona Zuppa di pietra.

 Maria Grazia Barbirato

Comunità Rivoli 1

 

Maria Grazia Barbirato Mondo

Come Comunità ci siamo chiesti come e se sponsorizzare la candidatura di Maria Grazia per SR del Piemonte.

Qualcuno ha fatto notare che potrebbe essere un grande vantaggio per noi che trovi qualcosa di impegnativo da fare (ora che è pensionata) invece di inventarsene sempre una in Comunità e non lasciarci “sonnecchiare” in pace.

Ma i più hanno invece espresso una grande preoccupazione perché, conoscendola bene, se da semplice Magister è riuscita a trascinarci ed impegnarci dappertutto, il giorno che diventasse Segretaria Regionale saremmo costretti ad andare anche a dormire con il fazzolettone per essere pronti a rispondere ai suoi inviti.

Per fortuna in Comunità c’è anche qualcuno che ha un po’ di saggezza ed ha organizzato subito una veglia di preghiera  perché, comunque vada a finire, potessimo dire che ce l’abbiamo messa tutta.

In fondo alle sorelle ed ai fratelli del Masci Piemonte noi vogliamo un gran bene da quando siamo nati e se una Maria Grazia così è capitata a noi, è bello comunque condividerla fino in fondo.

Allora abbiamo deciso di sponsorizzarla e stiamo già organizzando i festeggiamenti per quando sarà eletta.

A questo punto dovremmo ricordare i suoi grandi meriti e le sue imprese da quando aveva il fazzolettone rosso e blu, ma ci abbiamo rinunciato, in fondo a noi non interessa il suo passato scout, ma piuttosto il suo futuro scout, ed è un motivo in più per crederci!

Comportatevi bene!

La Comunità Rivoli 1

PS: 

Pochi hanno visto un Magister sulla sedia gestatoria, vorrà pure dire qualcosa!

 

 

PRESENTAZIONE DELLA CANDIDATURA DI GIOACCHINO MAIDA  A SEGRETARIO REGIONALE DEL PIEMONTE

La Comunità Leumann sostiene la candidatura del suo componente Gioacchino Maida a Segretario regionale, per i seguenti motivi:

  • E’ scout da una vita . Da più di 50 anni, con una brevissima interruzione , indossa uniformi scout e 2 anni fa ha festeggiato in comunità i 50 anni da quando era entrato, da ragazzino, in un gruppo scout di Roma.
  • E’ un adulto scout convinto della validità del movimento. Entrato nel Masci del Rivoli 2, non ha esitato nel 2009 a salutare gli amici di Rivoli per venire a rinforzare la comunità Leumann che rischiava di estinguersi.
  • E’ un valido moderatore, ce l’ha dimostrato lo scorso anno in alcuni eventi regionali e sa coordinare con naturalezza gli interventi delle varie persone mediando le differenze.
  • E’ un quasi pensionato:  avrà più tempo e disponibilità di oggi da dedicare al nostro Movimento.

Riteniamo che la presenza di Gioacchino nelle strutture di servizio regionale e di riflesso nazionale possa essere una ricchezza per il Masci.

E’ socievole e cortese  nelle relazioni, saldo nei convincimenti che persegue con pazienza  e delicatezza.

E’ una persona che fatica a riconoscere valore a chi lo pretende per ruolo e non per testimonianza.

La vita familiare (la moglie Piera è scout da sempre e già Magistra della nostra comunità), lo scoutismo e l’attività lavorativa gli hanno permesso di confermare il valore della testimonianza personale e del lavoro di squadra.Gioacchino, se eletto Segretario Regionale sarà una figura di sicuro riferimento, valido organizzatore e seminatore di speranza.